venerdì 1 agosto 2008

Rieccomi

  • Adeguatamente biscottata dal sole generoso di Trinacria,
  • (iper)nutrita da arancini e granite (anche di gelsi con panna montata, certo: in tuo onore, Merins!),
  • tonificata dall'idromassaggio vigoroso del mar Mediterraneo,
  • un pochino più acculturata a seguito della lettura di bei romanzoni,
  • e soprattutto estasiata dal dolce abbraccio di mamma Sicilia e della sua gente,
ho concluso le mie quattro settimane di vacanza web-free e ora sono di nuovo immersa nell'atmosfera milanese, sudaticcia di afa, rauca di ozono da inquinamento, ma anche densa di stimoli umani e culturali.
Mentre tanti iniziano le proprie ferie (buon riposo, buon divertimento!) e altri riprendono - o continuano - a lavorare (coraggio!), noi prof ricarichiamo le batterie per l'anno che viene.
Al mare ho stilato un elenco delle discipline che dovrei approfondire per fare questo mestiere un po' meno peggio. Così di getto, la lista che è venuta fuori comprende una ventina di voci: dall'astronomia alla filosofia della scienza... dalla psicologia dell'età evolutiva alla legislazione scolastica... e tante altre cose, su cui mi sento più ignorante di un procione...
Panico! Come si fa a trovare tempo ed energie per studiare tutto quello che dovremmo sapere?
Ed intanto lavorare, preparare le lezioni, correggere i compiti in classe?
Ed inoltre curare la famiglia, pulire la casa, parlare coi figli, fare gli acquisti?
E poi incontrare gli amici, leggere cosa succede nel mondo, vedere qualche film, rilassarsi, magari anche dormire?
Ed infine, seguire i blog amici, ed a nostra volta bloggare?
Eppure ogni anno facciamo tutto questo, magari alla bell'e meglio ma lo facciamo. Straordinario!
Non so perchè, ma improvvisamente sento il bisogno impellente di una granita con la panna.

Related Posts with Thumbnails